Carrello vuoto.

Category Archives: Make up bio

6 idee per Regali di Natale biologici e originali!

regali di natale biologici

Quest’anno hai deciso di scegliere dei Regali di Natale biologici e vuoi essere sicuro di fare una bella figura?

Oggi ti mostrerò 6 idee per Regali di Natale biologici e originali, ciascuna pensata per una specifica esigenza!

Pronto?

 

6 idee per Regali di Natale biologici e originali!

Ecco qui 6 splendide idee regalo bio per le persone a cui tieni di più:

  • Per la donna che ama truccarsi:

Cosa c’è di meglio di un cofanetto di make up biologico e certificato?

PuroBio propone vari cofanetti tra cui scegliere: Set occhi, Set Labbra, Set Mascara + Rossetto.

I cofanetti PuroBio sono molto carini, la scatolina esterna è ben decorata e l’interno racchiude prodotti di ottima qualità. I prodotti PuroBio sono certificati eco bio, non testati sugli animali e Nichel Tested.

  • Per l’uomo moderno:

Un’idea regalo sempre utile è un cofanetto che racchiude prodotti per la rasatura maschile.

I prodotti biologici dedicati alla rasatura hanno il pregio d’essere più delicati e si adattano perfettamente anche alle esigenze delle pelli più sensibili.

In particolare suggeriamo il Set Regalo Uomo Biofficina Toscana, un regalo che racchiude un gel per la rasatura ed una crema antiossidante dopobarba. Eccellente anche sulle pelli più sensibili perché Nichel Tested e formulato con ingredienti vegetali lenitivi e calmanti per la pelle. I prodotti Biofficina Toscana sono eco bio certificati ICEA e non testati sugli animali.

  • Per la migliore amica:

L’amica che ama il biologico sarà lieta di ricevere un cofanetto mirato alle sue esigenze. Una bella idea con la quale andare sul sicuro è un cofanetto corpo contenente bagno doccia, creme o oli profumati per la pelle. Alcuni esempi sono i Regali ecobio Delidea che sono certificati bio NATRUE e non testati sugli animali. Sono regali originali nelle profumazioni e hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo.

  • Per le proprie colleghe:

Quando i regali da fare sono molti, una splendida idea è optare per una crema mani biologica, da confezionare in una piccola busta regalo. In alternativa, per dei regali originali, perché non scegliere una bomba da bagno naturale? Quest’idea regalo è economica e può essere usata anche da chi non ha il bagno: come pediluvio rilassante a fine giornata, lasciandosi avvolgere dall’inebriante profumo scelto.

  • Per la mamma che ha appena partorito:

Anche le idee regalo bio per la mamma che ha appena partorito, non mancano!

I neonati hanno la pelle molto sensibile e fragile, ecco perché prendersene cura sin dall’inizio con prodotti biologici di qualità è la cosa migliore. Sicuramente alla mamma destinataria del tuo regalo farà piacere trovare un regalo mirato per il suo bambino sotto l’Albero. Una bella proposta è il Cofanetto Bimbo La Saponaria, ricco di prodotti appositamente formulati per le pelli delicatissime dei neonati. I prodotti La Saponaria sono eco bio, non testati sugli animali e realizzati con ingredienti sani e genuini. Presentano un ottimo rapporto qualità-prezzo, nettamente migliore rispetto a quello di molti altri prodotti bimbo in commercio.

  • Per la figlia o la giovane nipote:

Se il regalo è destinato ad un’adolescente, alcuni prodotti per la skin-care sono sempre graditi. Spesso durante l’adolescenza la pelle è impura, per cui scegliere prodotti adatti può aiutare a migliorare la situazione.

I prodotti Lady Green ad esempio si prestano molto bene ad essere usati come regali bio perché già la loro confezione esterna è molto carina e decorata.

E se invece vuoi stupire il destinatario del tuo dono con un regalo personalizzato, scopri le nostre BioSorprese di Natale. Si tratta di splendide confezioni regalo pronte per essere consegnate a chi vuoi tu e ricche di prodotti biologici. La cosa bella è che possono essere personalizzate compilando un semplice questionario sui gusti del destinatario del regalo: in questo modo pensiamo noi alla composizione più adatta e tu puoi fare uno splendido regalo risparmiando. Si, perché in ogni BioSorpresa il valore dei prodotti contenuti è sempre superiore alla tua spesa. Corri a scoprirle!!

Io spero che queste idee per i vostri regali di Natale biologici vi siano state utili!

Per qualsiasi domanda o richiesta di suggerimento scriveteci pure e saremo lieti di consigliarvi al meglio: info@primobio.it

A presto!

Deborah

 

Tags: , , , , , ,

Fondotinta eco bio: 5 consigli per farlo durare!

Fondotinta eco bio: 5 consigli per farlo durare fino a sera!

Il fondotinta eco bio è senza dubbio da preferire al fondotinta tradizionale perché non contiene siliconi e petrolati, ingredienti che occludono i pori della pelle e possono causare imperfezioni.

Per sua natura, un fondotinta eco bio non può essere completamente oil-free. Gli oli infatti creano la base del fondotinta liquido o in crema, sostituendo i siliconi e la paraffina. Ecco perché, specialmente su una pelle molto grassa, il fondotinta eco bio difficilmente dura fino a sera.

Nel corso del tempo però ho sperimentato con grande successo 5 consigli per farlo durare più a lungo, addirittura fino a sera!

In questo articolo puoi leggerli e impararli anche tu, per metterli subito in pratica:

  1. Come scegliere il miglior fondotinta eco bio

Non tutti i fondotinta eco bio sono uguali: se sai già selezionare il più adatto a te dalla formula, risolvi metà del problema!

Un fondotinta eco bio adatto alla pelle grassa contiene oli vegetali leggeri in quantità superiori agli altri e inizia la sua formula così: acqua + olietti leggerissimi come Caprylic Triglyceride o Coco Caprylate, Ethylhexyl Stearate o Jojoba. Solo verso la metà dell’INCI compaiono oli più ricchi e corposi (come Mandorle, Cocco, Argan, Albicocca, Avocado ecc…) e questo sta a significare che sono contenuti in piccole quantità, tali da non risultare pesanti per una pelle grassa. Un ottimo fondotinta per la pelle grassa è il Fondotinta PuroBio.

  1. Come pulire la pelle prima di applicare il fondotinta

Anche l’applicazione del fondotinta incide moltissimo sulla sua durata. Per applicarlo al meglio, assicurati di avere la pelle perfettamente pulita. Se hai la pelle molto grassa usa una maschera all’argilla prima di truccarti, per asciugare al meglio il sebo ed evitare che sciolga il fondotinta. E appena rimossa la maschera è utile applicare un tonico astringente, come l’Idrolato di Salvia.

  1. Come applicare il fondotinta eco bio per farlo durare fino a sera?

Ho sperimentato vari metodi per applicare al meglio il fondotinta eco bio (sia quando avevo la pelle mista e impura, sia dopo la gravidanza quando si è fortunatamente normalizzata). La metodologia che consiglio è quella di applicarlo con una spugnetta o un pennello, evitando le mani perché sebbene appena lavate non garantiscono una stesura altrettanto performante e rischiano di portare impurità sulla pelle.

  1. Cipria con Caolino: la soluzione migliore!

In caso di pelle molto grassa, la miglior soluzione è fissare il fondotinta con una cipria a base di Caolino (come la Cipria Benecos). Il Caolino è un’argilla e come tale ha ottimi poteri sebo assorbenti. La cipria applicala con una spugnetta o un piumino: in questo modo penetra meglio nella pelle e agisce proprio dove si forma il sebo! Se applichi la cipria solo con il pennello, potrebbe non essere sufficiente!

  1. Ultimo step? Questa non te l’aspettavi!

Hai un’occasione importante e desideri una pelle perfetta, senza ricorrere ai siliconi? Segui questo consiglio (mi raccomando, solo nelle occasioni speciali, per evitare di seccare troppo la pelle!).

Prima di stendere il fondotinta, pulisci la pelle, fai assorbire l’idrolato e… applica un velo di amido di riso con un pennello ampio lasciandolo assorbire. Si, hai capito bene: prima del fondotinta! Pochissimo però, per evitare di rendere difficile la stesura del fondotinta liquido o in crema.

Ed ora, aspetta di vedere i risultati!

Spero che quest’articolo ti sia stato utile e tu vi abbia trovato dei consigli interessanti!

Prima di salutarci, naviga un po’ su PrimoBio: ci sono tanti prodotti utili e tutti selezionati appositamente per te!

E se hai bisogno di un consiglio, scrivimi a: info@primobio.it

Un bacio e a presto,

Deborah

 

Tags: , ,

I 5 prodotti bio più venduti del 2015!

I 5 prodotti bio più amati del 2015!

Il 2015 è stato un anno ricco di prodotti bio, nuove scoperte e un grande ampliamento per la nostra bioprofumeria!

Giacché ci sembrava un’idea carina da condividere, abbiamo deciso di svelarvi quali sono stati i 5 prodotti bio che più avete acquistato e apprezzato quest’anno. Sono tutti prodotti validi, di aziende serie e di cui apprezziamo noi stessi in particolar modo l’onestissimo rapporto qualità-prezzo!

Pronti allora a scoprire di quali prodotti bio si tratta?

1-Matite Kajal Benecos

Al primo posto troviamo le matite Benecos: utilissime per il make up di tutti i giorni e super convenienti, sono in assoluto i prodotti che più avete acquistato quest’anno (specialmente nelle versioni nera e marrone e avete apprezzato molto anche il colore viola tra i vari più estrosi).

2-BB Cream Biovera

Questa BB Cream vi è piaciuta moltissimo, perché leggera e ideale su tutti i tipi di pelle. Ha una buona coprenza pur essendo una BB Cream e contiene ingredienti ottimi per prendersi cura del viso durante tutto il giorno! Sono felice che l’abbiate apprezzata così tanto perché è anche uno dei miei prodotti preferiti!

3-Crema viso giorno Luxurious Nonique

Nonique è una delle marche che più avete adorato quest’anno: l’abbiamo inserita in quasi tutti i vostri ordini perché i prezzi dei suoi prodotti sono davvero molto allettanti (simili a quelli dei prodotti Benecos). Ne avete apprezzato moltissimo sia le creme che i detergenti viso e tra tutti i prodotti del brand, quello che più avete acquistato è stata proprio la crema viso giorno con Acido Ialuronico della linea Luxurious Nonique. Nonique piace perché è vegan ed eco bio certificata, ha ottimi ingredienti e costa pochissimo.

4-Fondotinta PuroBio

PuroBio è un vero e proprio astro nascente: sebbene introdotta già ad anno avanzato, è riuscita con il suo fondotinta a scalare tutte le classifiche e aggiudicarsi un posto nella lista dei prodotti più venduti nella nostra bioprofumeria online quest’anno. Questo fondotinta piace moltissimo perché è super coprente, rende la pelle uniforme e dura davvero a lungo. È l’alternativa perfetta ai fondotinta siliconici, perché pur essendo eco bio le sue performance sono a tutti gli effetti professionali.

5-Balsamo concentrato attivo Biofficina Toscana

Questo balsamo è in assoluto uno dei prodotti per capelli più venduti nel 2015. Si contende il posto soltanto con gli shampoo Benecos, che comunque sono stati venduti leggermente meno di lui! È un balsamo eco bio che piace perché districa alla perfezione e lascia i capelli morbidissimi e visibilmente più belli e ristrutturati. Anche io lo adoro e ricorro a lui ogni qual volta c’è un’occasione importante per la quale voglio i capelli al TOP!

Avete apprezzato molto anche le nostre bio box: non le abbiamo inserite in questa lista perché non sono dei veri e propri prodotti (bensì dei “mix” personalizzati di prodotti eco bio). Da sole le beauty box hanno formato più del 10% di tutti i vostri ordini!

Spero che quest’articolo vi sia stato utile: cogliamo l’occasione per ringraziare tutti i clienti e le clienti che ogni giorno scelgono il nostro negozio online. Il 2016 sarà un anno ricco di sorprese e novità: siamo pronti ad accompagnarvi anche quest’anno e servirvi al meglio come abbiamo sempre fatto!

Un bacio e a presto!

Deborah

Tags: , , , , ,

Review cipria Benecos (ottima sulla pelle impura!)

cipria_benecos_bio

Review cipria Benecos (ottima sulla pelle impura!)

Uno dei migliori prodotti low-cost che vi consiglio assolutamente di provare (specialmente se avete una pelle mista-grassa-acneica) è la cipria Benecos, nella sua versione compatta.

Questo prodotto è uno di quelli che qui su PrimoBio consiglio e piace di più: nonostante costi pochissimo, funziona meravigliosamente ed ora vi racconterò tutto su di lui!

Ho deciso di dedicare alla cipria Benecos uno dei nostri appuntamenti review perché penso sia uno dei prodotti di make up più versatili nell’ambito della cosmesi naturale. Questa cipria infatti si presta benissimo sia all’uso cipria fissativa (per le pelli miste-grasse) che all’uso di fondotinta in polvere compatta per chi non ha molte imperfezioni da correggere e cerca un prodotto che possa uniformare l’incarnato senza appesantire la pelle.

Come funziona la cipria Benecos?

La cosa più bella della cipria Benecos è a mio parere la presenza di Caolino, comunemente conosciuto anche come Argilla Bianca. Questo ingrediente dona alla cipria ottime proprietà sebo-assorbenti e aiuta il trucco a durare molto più a lungo, evitando che il sebo ed il sudore possano scioglierlo nel corso della giornata.

La cipria Benecos contiene inoltre Talco, che è anch’esso molto assorbente e aiuta la pelle grassa a restare asciutta nel corso delle ore. Il talco inoltre dona alla cipria delle considerevoli proprietà leviganti per la pelle, un altro aspetto che apprezzo molto in questo prodotto. Colgo questo spazio per aprire una piccola parentesi sull’uso del Talco nei prodotti di make up. Questo ingrediente infatti viene spesso descritto come occlusivo per i pori, in realtà ci sono due elementi da considerare prima di affermarlo. Il Talco è decisamente meno occlusivo rispetto ai siliconi ed è quindi da preferire in un prodotto di make up, specialmente se questo viene usato quotidianamente. Se si tratta di una cipria la situazione migliora ulteriormente perché essendoci un fondotinta al di sotto, i pori lo assorbono molto meno. Questo ne favorisce la perfetta eliminazione quando andiamo a struccarci e ci assicura di godere al massimo dei benefici di questo ingrediente, senza peggiorare la situazione della nostra pelle.

La cipria Benecos contiene infine tre oli vegetali: il Caprylic Triglyceride, l’olio di Macadamia e l’olio di Ricino (questi ultimi due in quantità minime). Suona strana l’aggiunta di oli ad una cipria, vero? In realtà è una scelta ben misurata: in piccolissime quantità questi oli aiutano la cipria a non seccare troppo la pelle e la rendono quindi ancor più adatta a qualsiasi tipologia cutanea. In più donano ulteriore scorrevolezza alla cipria sulla pelle: ottimo aspetto che ne facilita la stesura e aumenta l’effetto “pelle levigata”.

È grazie a questi ingredienti che la cipria Benecos riesce ad essere quello che è ed ha tutte queste proprietà:

  • Fa durare a lungo il trucco su qualsiasi tipo di pelle
  • È leggermente coprente, motivo per il quale spesso (non avendo più tante imperfezioni da correggere) uso questo prodotto al posto del fondotinta
  • Si adatta ad ogni tipo di pelle
  • Dona levigatezza alla pelle e la rende bellissima, setosa e liscia come con i prodotti super siliconici!

Se ancora non hai provato questa cipria, dacci un’occhiata:

https://www.primobio.it/negozio/cipria-bio-compatta/

Spero che questa mini-review ti sia stata utile per scoprire un nuovo prodotto!

Io ti mando un bacio e ti aspetto nel prossimo articolo!

A presto,

Deborah

Tags: , , ,

Strobing Make Up: come si realizza!

strobing_make_up

Già famoso in America e ormai pronto per arrivare anche qui, lo Strobing Make Up è una tecnica di make up molto particolare, che sicuramente non passa inosservata!

Oggi vedremo insieme che cos’è e come realizzarlo con prodotti eco bio.

Lo Strobing Make Up è una tecnica di make up contrapposta al Contouring, tanto in voga nell’ultimo periodo. Se lo scopo del Contouring è quello di scolpire i tratti del viso, lo scopo dello Strombing Make Up è quello di evidenziarli, “tirarli letteralmente fuori” dal volto attraverso un gioco di luci.

Lo Strobing Make Up, si utilizza infatti per far risaltare tutte quelle aree del viso che vorremmo più piene ed evidenti.

Zigomi, arco delle labbra, fronte centrale: tutte le zone del viso che vogliamo mettere in evidenza, possono sembrare più prominenti attraverso il giusto make up stroboscopico (questa è la sua traduzione italiana).

Strobing Make Up: come si realizza!

Questa tecnica, pur essendo molto evidente sul viso, è facilissima da ricreare!

Ecco come fare:

  1. Idrata bene la pelle prima di truccarti, in questo modo la preparerai ad essere già naturalmente bella luminosa.
  2. Per il tuo make up scegli i prodotti in crema, ad effetto più luminoso sul viso.
  3. Prendi il tuo fondotinta liquido preferito e aggiungi, alla tua dose abituale sul dorso della mano, un po’ di illuminante. Puoi scegliere un illuminante liquido (di eco bio però ne esistono davvero pochi e sono tutti molto costosi) oppure un po’ di ombretto in polvere luminoso e cangiante.
  4. Stendi quindi la miscela ottenuta, su tutto il viso.
  5. Correggi le occhiaie e le imperfezioni.
  6. Evidenzia con un correttore di un tono più chiaro della tua pelle, le aree che vuoi evidenziare sul tuo viso. Successivamente applica un po’ di illuminante o ombretto perlato in polvere sull’alto zigomo, sull’arco di cupido delle labbra, al centro del naso e della fronte, per accentuarne la luminosità.
  7. Et voilà! Il gioco è fatto: pelle luminosa, bella e splendente, pronta a risaltare l’abbronzatura! La cipria in questo make up si deve applicare a tocchi leggerissimi e piccole dosi e deve essere il quanto più possibile trasparente (ottimo l’Amido di Riso).

Lo Strobing Make Up è un look molto bello per l’estate, specialmente su una pelle abbronzata. Ovviamente, come tutte le cose, penso sia meglio usarlo con moderazione, onde evitare di sembrare delle piccole lampadine!

Molto meglio secondo me, esaltare leggermente una sana luminosità, rispetto alle esagerazioni che si vedono in giro (e che personalmente non sopporto)!

Un prodotto ottimo per illuminare in modo sano e discreto le aree del viso più prominenti, è l’illuminante compatto Benecos. Mi piace moltissimo la luce che questo illuminante dona alla pelle. Dona proprio un tocco di salute, davvero bellissimo. In alternativa, anche gli ombretti Bellapierre nei toni più chiari sono davvero bellissimi come illuminanti ed oltre tutto durano a lungo perché sono come pigmenti puri: scriventissimi già a dosi piccole piccole.

La cosa importante comunque è quella di scegliere illuminanti eco bio. Come qualsiasi altro prodotto di make up, anche l’illuminante se contiene siliconi o petrolati può causare imperfezioni sul viso e occludere i pori della pelle. Molto meglio quindi che sia eco bio o con buon INCI!

Spero che quest’articolo vi sia stato utile, se volete un consiglio sentitevi libere di scrivermi: info@primobio.it

Vi mando un grande bacio e vi aspetto nel prossimo post!

Deborah

 

Tags: , ,

Contouring viso con prodotti eco bio

contouring_viso

Contouring viso con prodotti eco bio

La tendenza make up del 2015 è  scolpire e illuminare il viso ed ecco perché ho deciso di dedicare  anche io un articolo a quest’argomento parlandovi di come realizzare un ottimo contouring viso con prodotti eco bio!

Potrà sembrarti strano, ma è così: la stragrande maggioranza di terre, blush ed illuminanti in commercio è piena zeppa di siliconi al pari di primer, ciprie e fondotinta. Ecco dunque perché è importante scegliere anche per il contouring viso dei prodotti eco bio e con buon INCI. Le soluzioni eco bio non mancano e ce ne sono alcune di veramente eccellenti, che nulla hanno da invidiare in termini di performance, resa e durata sulla pelle alle ben più famose alternative da profumeria.

Ti consiglierò oggi i migliori prodotti eco bio per realizzare il tuo contouring viso e ti fornirò al contempo dei suggerimenti pratici per realizzare in modo semplice e d’effetto questa fantastica tecnica.

Il contouring cambia completamente il volto di una persona ed è a tutti gli effetti un make up correttivo, che può aiutarti a sentirti più bella e valorizzare i tuoi tratti. Io adoro questa tecnica e spesso quando mi trucco, la prediligo al make up occhi perché trovo che una base perfetta ed impeccabile, realizzata con prodotti dal finish naturale e luminoso, sia il miglior modo per risultare più curate ed in ordine anche quando si ha pochissimo tempo da dedicarsi.

Counturing viso: Creme o Polveri?

Esistono prodotti per il contouring viso sia in forma cremosa che in polvere. Per un risultato maggiormente correttivo, capace di ridimensionare efficacemente i volumi del volto, è bene abbinare entrambe le tipologie di prodotto. Le correzioni effettuate con le creme si fisseranno poi con le polveri ed il risultato sarà così ancor più duraturo, senza dover per forza ricorrere a prodotti contenenti siliconi.

Quando ridimensioni i volumi del tuo volto utilizzando la tecnica del contouring ricordati di applicare dapprima tutte le creme, sfumandole adeguatamente tra di loro (portando il colore più chiaro verso il più scuro e non viceversa) e poi fissare con le polveri, tono su tono. Solo dopo aver realizzato contouring ed highlighting potrai utilizzare un blush, distribuendolo con un pennello morbido esclusivamente sulle gote ed utilizzandolo per ottenere un effetto ancor più graduale tra la zona scolpita e quella messa in risalto.

Giocando su luci ed ombre, il contouring dona profondità a certe zone del volto e volume ad altre: ecco perché se ben realizzata questa tecnica può aiutarti a liftare esteticamente i piccoli naturali rilassamenti della tua pelle.

Contouring viso eco bio: i prodotti senza siliconi che più ti consiglio!

Pur essendo da sempre conosciuta dai make up artist, il contouring è diventata la tecnica boom del 2015 e sono stati creati tanti prodotti alla portata di tutti per realizzarlo.

Nel mondo della cosmesi eco bio ancora non esiste una palette per il contouring (anche se sono certa si tratti solo di questione di qualche mese) e questo da un certo punto di vista può considerarsi un pregio perché esistono moltissimi altri prodotti, completamente eco bio, nati principalmente per altre funzioni ma versatili e perfettamente adatti allo scopo.

I prodotti che ti consiglio sono i seguenti:

-Per il contouring in crema, ottimo è l’abbinamento di due tonalità di fondotinta o correttore. Non servono prodotti specifici, due toni diversi di qualsiasi fondo liquido o compatto saranno perfetti!

-Per il contouring in polvere invece, il mio primo consiglio è quello di fissare le zone chiare del viso (centro del naso, triangolo sotto agli occhi e centro di fronte e mento) con una cipria del tuo tono d’incarnato o di un tono più chiaro e le zone scure con una terra opaca o una cipria di due toni più scura del tuo incarnato.

Dai un’occhiata al nostro Kit Contouring per scoprire meglio quali prodotti puoi utilizzare!

Il contouring anti age

Scolpendo e illuminando nel modo corretto, l’effetto lifting è assicurato, soprattutto se si utilizzano prodotti già di per sé contenenti ingredienti ottimi per la pelle. Esistono anche prodotti di make up che contengono al loro interno ingredienti anti age, elasticizzanti e idratanti per la pelle. Chi l’ha detto infatti che le polveri non possono fungere da trattamento per la pelle oltre che trucco correttivo?

Per ottenere un effetto ancor più definito, condivido con te una piccola scoperta che ho fatto ancora molti mesi fa: ho notato che le ciprie ed in generale i prodotti di make up molto chiari e a sottotono giallo posti sotto all’occhio e ai suoi lati, fino alle tempie, donano un’inedita luminosità e quindi fanno apparire ancor più pieni ed alti gli zigomi.

Contouring e acne

Il pregio d’utilizzare una cipria per il contouring anziché una vera e propria terra risiede anche nel fatto che l’effetto risulta più naturale. Spesso sono proprio le guance a riempirsi d’imperfezioni ed in questo caso il contouring fatto con una cipria matte, aiuta ancor più a minimizzare e nascondere i difetti. Quando anche io avevo una pelle problematica usavo spesso la cipria scura al posto della terra. In più scegliendo solo prodotti eco bio si è certi di non occludere ulteriormente i pori e quindi lasciare la pelle libera dalle imperfezioni.

Come realizzare un perfetto contouring in 5 minuti

Per tutti i giorni è sufficiente un contouring naturale e veloce: facilissimo da realizzare!

Dopo aver steso il fondotinta dell’esatto tono della tua pelle, picchietta con il polpastrello esattamente dove senti l’incavo della tua guancia, un po’ di fondotinta o correttore di tono più scuro, adatto a realizzare il tuo contouring. Picchiettando piccole dosi per volta e sfumandole solo con l’anulare, l’effetto sarà già in partenza più naturale. Con un pennello morbido (io utilizzo un pennello angolato per il viso!) sfuma il prodotto, senza diffonderlo in altre aree. Per una resa ancor più naturale, dopo aver sfumato il colore scuro riprendo pochissimo fondotinta chiaro con il pennello del contouring e sfumo il tutto solo ai bordi, con tocchi delicatissimi.

Volendo poi enfatizzare il tutto, fisso e sfumo con i toni delle polveri (cipria più chiara sulle zone illuminate, terra o cipria più scura sulle zone scolpite).

L’effetto è meraviglioso!!

Provaci e sono sicura che te ne innamorerai!

Come ti ho detto, spesso esco di casa solo con base e contouring, senza trucco occhi perché è molto più veloce da realizzare ed il risultato è sano, naturale e luminoso! A volte picchietto con il polpastrello pochissimo ombretto luminoso (un rosa perlato come Fairy Tale Benecos), sulla parte più alta dello zigomo e il risultato è ancor più gradevole, discreto e adatto a tutti i giorni!

Fammi sapere cosa ne pensi del contouring e se vuoi qualche suggerimento per il tuo make up eco bio, scrivimi subito (sarò felicissima di risponderti!): debyvany91@biomakeup.it

Prima d’iniziare subito a sperimentare queste tecniche, condividi rapidamente quest’articolo: mi sarai di grande aiuto!

A presto,

Deborah

Tags: ,

La verità sugli ingredienti dannosi nei cosmetici!

ingredienti_dannosi_nei_cosmetici

La verità sugli ingredienti dannosi nei cosmetici!

Hai imparato che paraffina, siliconi e parabeni vanno evitati: ci sono però degli ingredienti dannosi nei cosmetici, ancor più pericolosi per la tua salute!

Sicura di voler scoprire veramente di cosa si tratta?

Rimarrai a bocca aperta, ne sono sicura: iniziamo subito!

Qualche settimana fa leggevo un articolo del Dott.Spiezia, uno dei medici omeopati della linea cosmetica biologica Cemon. Nell’articolo il dottore raccontava di come avesse assistito ad un intervento chirurgico di ricostruzione delle palpebre. Nulla di strano fino a qui! Il problema è stato in quel che ha trovato sotto alle palpebre… Un accumulo di coloranti sintetici incredibile, dato da make up colorato come ombretti, matite, correttore, primer e tutto quel che ogni donna, quotidianamente utilizza!

Ecco dunque svelato quello di cui nessuno parla: i coloranti sintetici sono pericolosi per la nostra salute!

Anche se siamo convinte di aver rimosso tutto il nostro trucco quando utilizziamo lo struccante, non è così.

Non abbiamo la possibilità di eliminare tutto perché la nostra pelle è un organo che respira e assorbe. Porta dentro di sé tantissime sostanze dannose ogni giorno, che accumula sino a che non sorgono i primi problemi. Arrivano i campanelli di allarme e poi le malattie, ma non bisogna aspettare così tanto prima di cambiare i propri prodotti!

 

Quali sono i cosmetici sicuri, allora?

Bisogna scegliere esclusivamente prodotti eco biologici sicuri!

Stop a tutto ciò che contiene sostanze tossiche per la nostra salute: ci sono tante soluzioni più naturali che aspettano solo te!

Se utilizzi il make up ogni giorno, inizia a scegliere cosmetici più naturali. E lo stesso dicasi per tutto quel che spalmi sul tuo corpo: anche le creme spesso contengono coloranti o additivi sintetici, che si accumulano sotto pelle. Un altro esempio sono i parabeni: conservanti che spesso si trovano nei deodoranti da supermercato e che il nostro corpo non riesce a smaltire.

Non è solo la paraffina da evitare, ci sono davvero molte sostanze che è bene escludere.

Nel caso del make up eco bio non tutte le marche sono prive di coloranti sintetici. Puoi stare tranquilla però, perché i quantitativi di coloranti inseriti in ogni prodotto sono controllati per risultare sicuri per la tua pelle!

Un motivo in più per scegliere il make up naturale ed eco bio!

Tags: ,

Crema viso pelle grassa: non sarà troppo idratante?

crema_viso_pelle_grassa

Crema viso pelle grassa: non sarà troppo idratante?

OK ci risiamo: è così difficile scegliere la perfetta crema viso pelle grassa!

Ma, aspetta un attimo, sei sicura che sia proprio così difficile? Io direi piuttosto che è impegnativo, ma seguendo i 3 consigli che sto per darti, vedrai che diventerà addirittura un acquisto facile!

Molto spesso le creme che scegliamo per la nostra pelle grassa non sono efficaci perché ci danno una sensazione di pesantezza, quasi di “soffocamento”. E se sono troppo pesanti occludono i pori, spingendoli a dilatarsi per cercare ossigeno, peggiorando l’aspetto della nostra pelle!

La perfetta crema viso pelle grassa nasce invece come una crema povera di grassi, ma ricca di acque floreali che sono astringenti e purificanti per la pelle.

Vediamo come riconoscerla dall’INCI, seguendo questi 3 consigli!

 

1.Dai un’occhiata alla lista degli ingredienti!

La lista degli ingredienti, detta anche INCI, è uno strumento utilissimo per capire se una crema cosmetica è adatta a noi, prima di acquistarla. E’ facile interpretarla, seguendo questi suggerimenti!

Osserva i primi 5 ingredienti della crema: tra questi compare un olio o un burro?

Se si tratta dell’olio di Jojoba, Riso o del Caprylic Triglyceride allora questa crema non è poi così pesante. Se prima di questi oli sono presenti nella formula degli ingredienti come Aloe Vera e estratti floreali (generalmente terminano con la dicitura exctract) oppure acqua o alcool, la crema è ancor più leggera e adatta a una pelle grassa o mista (non tutti gli alcool fanno irritare la pelle, ad esempio alcuni derivano da processi di lavorazione di sostanze vegetali come i cereali e servono soltanto a rendere la crema più leggera, senza aggredire la pelle).

 

2.Scegli creme che contengano anche ingredienti astringenti

Ancor più efficaci sono le creme che contengono estratti vegetali astringenti per la pelle, come Salvia, Rosmarino, Hamamelis, Bardana e similari.

Gli ingredienti astringenti aiutano la pelle grassa perché regolano la produzione del sebo e combattono i pori dilatati.

Regolare la produzione di sebo non vuol dire annullarla, perché altrimenti si otterrebbe un effetto contrario, di sovrapproduzione per rispondere alla carenza percepita dalla pelle. Ecco perché è meglio preferire ingredienti sebo regolatori naturali, più efficaci poiché più delicati.

 

3.Hai mai pensato alle creme liquide?

La tua pelle non tollera le texture cremose perché comunque troppo pesanti? In questo caso, se hai la pelle molto grassa, la soluzione migliore è una crema liquida naturale! Le conoscevi?

Dai un’occhiata qui:

LATTE SIERI VISO LEGGERISSIMI

Questi prodotti sono fantastici perché idratano la pelle e si assorbono subito.

La texture è quella del latte, liquida e leggerissima. Lasciano una piacevole sensazione di comfort e morbidezza e non ungono! Sono ottime soluzioni anche per l’estate, quando l’aumento della temperatura peggiora la situazione della pelle grassa. Il migliore è quello Jojoba, sono comunque tutti molto leggeri e piacevoli sulla pelle!

Provali subito, le ho scelte apposta per te!

E se vuoi altri consigli sentiti libera di contattarmi: sarò felice di risponderti! Mi trovi in chat oppure qui: info@primobio.it

A presto,

Deborah

Tags: , ,

Mascara eco bio: come scegliere il migliore?

Mascara eco bio: come scegliere il migliore?

Il mascara eco bio è uno di quei prodotti davvero difficili da trovare efficaci ed io stessa, ad eccezione di rare occasioni e prodotti, faccio sempre fatica a trovarne di veramente buoni ed intensi.

Ecco perché ho pensato potesse essere utile scrivervi questa piccola guida alla scelta del miglior mascara eco bio ed alcuni piccoli consigli che io metto in pratica quando applico il mascara eco bio!

Il miglior mascara si riconosce dall’INCI!

Il difetto di molti mascara eco bio è che sono troppo liquidi e quindi solamente scurenti per le ciglia. Affinché un mascara sia valido però, deve avere un buon effetto volumizzante o per lo meno allungante ed ecco perché quelli che contengono maggiori quantità di cere vegetali tra i loro ingredienti, sono generalmente più efficaci.  Cera d’Api o Cera Candelilla in quantità leggermente più elevate e quindi ai primi posti dell’INCI, rendono il mascara più corposo e cremoso e quindi lo aiutano a creare un lieve spessore sulle ciglia, volumizzandole e facendole sembrare più lunghe.

Lo stesso dicasi per le gomme naturali che aiutano il mascara ad essere più consistente sulle ciglia e meno scivoloso e leggero.

I mascara eco bio spesso sono inoltre utili per rinforzare le ciglia, perché anziché indebolirle spesso contengono oli vegetali (come quello di Ricino) che le avvolgono e le proteggono, rinforzandole.

Come applico il mascara eco bio?

Anche l’applicazione di un mascara può migliorarne la resa. Quando applico un mascara eco bio e voglio un effetto più intenso e drammatico, utilizzo spesso le fibre. Applico il mascara sulle ciglia e prima che si asciughi applico le fibre. Sigillo poi con una seconda passata di mascara e lascio asciugare.

Le fibre si trovano ormai di tantissime marche e tutte le profumerie le vendono tra i loro prodotti.

Rispetto alle ciglia finte (la cui colla non è mai naturale e potenzialmente irritante per gli occhi più sensibili) le fibre sono ottimali perché si applicano molto più facilmente, l’effetto è più modulabile e consentono d’usare anche un mascara eco bio in accoppiata.

Spero che questo breve articolo sulla scelta del mascara eco bio vi sia stato utile!

Vi mando un bacio,

Deborah

Tags: ,

Oli vegetali: ad ognuno il suo!

Oli vegetali: ad ognuno il suo!

Leggendo le descrizioni degli oli vegetali può sembrare a primo acchito che si tratti di prodotti tutti uguali e fondamentalmente interscambiabili, in realtà non è così: ognuno ha delle specifiche proprietà principali da conoscere e sfruttare!

Ecco perché in quest’articolo desidero aiutarti a scegliere il migliore per le tue esigenze, attraverso una descrizione ed una tabella riassuntiva specifica che mette in luce la proprietà principale di ciascuno, le proprietà secondarie e l’uso che maggiormente consiglio per quello specifico olio!

Pronta?

Ti lascio subito alla lettura delle proprietà: al termine dell’articolo troverai inoltre una tabella riassuntiva utile e dalla rapida consultazione!

Olio di Argan

L’Olio di Argan è tra gli oli vegetali il più pregiato, perché ricco di proprietà anti-age per la pelle ed al contempo rigeneranti per i capelli. Tra gli oli vegetali è anche uno dei miei preferiti proprio per la sua versatilità ed il suo elevato potere nutriente. Il suo peso molecolare è medio, paragonabile a quello di Mandorle Dolci e Rosa Mosqueta per intenderci. Si estrae dai semi della pianta di Argania Spinosa, molto diffusa in Marocco: da qui il nome dell’Argan “Oro del Marocco”.

Olio di Rosa Mosqueta

L’Olio di Rosa Mosqueta è un ingrediente ricco di proprietà antiossidanti e protettive, usato principalmente per la skin-care anti age. Rispetto all’Olio di Argan, è più spiccatamente dedicato alla cura della pelle matura e danneggiata: ha infatti ottime proprietà illuminanti e schiarenti per macchie e cicatrici.

Olio di Albicocca

Rispetto ai precedenti due oli, ha un maggior permeabilità cutanea e proprio per questo si assorbe rapidamente, lasciando la pelle morbida e vellutata. Ultimamente è uno degli oli che più sto utilizzando sul corpo e sui capelli (è ottimo anche come struccante su viso ed occhi però) proprio perché si assorbe bene e lascia la pelle elastica e morbida. Sui capelli è un ottimo ingrediente lucidante e protettivo, per mitigare i danni di phon e piastra.

Olio di Cocco

Conosciuto principalmente per le sue funzioni di struccante e impacco pre-shampoo, l’Olio di Cocco è il migliore sui capelli perché riesce a penetrare nei fusti capillari ben più profondamente rispetto a tanti altri oli vegetali (anche rispetto a quello di Argan). Se scelto puro e non raffinato ha un ottimo profumo e spesso lo utilizzo anche sul mio bimbo per dei massaggi pre-nanna rilassanti. L’olio di Cocco addizionato a fiori di Tiaré o Gardenia diviene il famoso olio di Monoi.

Olio di Mandorle Dolci

Quest’olio vegetale è ottimo per la cura della pelle molto secca ed è apprezzabile per la sua elevatissima dermocompatibilità che lo rende adatto anche all’uso su bambini, anziani ed in gravidanza. Come tutti gli oli vegetali ha un buon potere elasticizzante ed anche se non è l’unico a possedere questa proprietà è un buon olio per prevenire le smagliature.

Olio di Avocado

Tra gli oli vegetali è uno dei più corposi e dal più alto peso molecolare (inferiore però all’Olio di Semi di Lino). Lo consiglio soprattutto come impacco pre-shampoo per capelli crespi, inariditi e profondamente secchi. Essendo molto ricco sono più che sufficienti 6-7 gocce sui capelli inumiditi come impacco pre-shampoo.

Olio di Germe di Grano

Tra gli oli vegetali il cui uso aiuta a rinforzare e rendere morbidi e setosi i capelli, questo è uno dei più buoni. Il suo utilizzo sui capelli aiuta a renderli meno sfibrati e più corposi e nutriti. Un secondo uso importante di questo olio è per prevenire la sfaldatura delle unghie. Anche sulla pelle secca è un buon olio vegetale anche se personalmente lo trovo migliore e più specifico per i capelli.

Olio di Jojoba

Tra gli oli vegetali è il più leggero, secondo soltanto (per peso molecolare) al Caprylic Triglyceride. Personalmente non sono una grandissima amante di quest’olio vegetale: in passato l’ho molto utilizzato come impacco pre-shampoo ma ora, preferisco utilizzare al bisogno o un olio leggerissimo come il Caprylic Triglyceride, oppure un bell’olio nutriente come l’olio di Argan.

Caprylic Triglyceride

Quest’olietto è un derivato naturale ed è tra gli oli ad uso cosmetico in assoluto il più leggero. È molto versatile, sia puro che come ingrediente per la preparazione di cosmetici fai da te. Come impacco pre-shampoo in poche gocce è tollerato benissimo da qualsiasi tipo di capello (anche non espressamente secco) e si può usare in piccole quantità anche sui capelli umidi prima di procedere all’asciugatura ed al posto dei cristalli liquidi. Per la sua leggerezza e setosità lo consiglio anche per la preparazione di oli secchi per il corpo, dal rapidissimo assorbimento. Il suo tratto distintivo è il tocco asciutto e la capacità di nutrire la pelle senza risultare comedogeno e rimanendo sempre molto leggero.

Eccoti qui ora, come promesso, la tabella riassuntiva che contiene usi e proprietà principali dei vari oli vegetali!

 

tabella_oli_vegetali

 

Clicca sulla tabella per ingrandirla e scaricarla: in questo modo potrai condividerla e usarla anche tu!

Ora non ti resta che scegliere l’olio vegetale più adatto a te!

Visita la sezione Oli & Burri di PrimoBio e scopri tutte le altre proprietà dell’olio che ti incuriosisce.

E se desideri un consiglio scrivimi pure a: info@primobio.it

Tags: , ,