Oli vegetali: ad ognuno il suo!

OLI_VEGETALI_1

Oli vegetali: ad ognuno il suo!

Leggendo le descrizioni degli oli vegetali può sembrare a primo acchito che si tratti di prodotti tutti uguali e fondamentalmente interscambiabili, in realtà non è così: ognuno ha delle specifiche proprietà principali da conoscere e sfruttare!

Ecco perché in quest’articolo desidero aiutarti a scegliere il migliore per le tue esigenze, attraverso una descrizione ed una tabella riassuntiva specifica che mette in luce la proprietà principale di ciascuno, le proprietà secondarie e l’uso che maggiormente consiglio per quello specifico olio!

Pronta?

Ti lascio subito alla lettura delle proprietà: al termine dell’articolo troverai inoltre una tabella riassuntiva utile e dalla rapida consultazione!

Olio di Argan

L’Olio di Argan è tra gli oli vegetali il più pregiato, perché ricco di proprietà anti-age per la pelle ed al contempo rigeneranti per i capelli. Tra gli oli vegetali è anche uno dei miei preferiti proprio per la sua versatilità ed il suo elevato potere nutriente. Il suo peso molecolare è medio, paragonabile a quello di Mandorle Dolci e Rosa Mosqueta per intenderci. Si estrae dai semi della pianta di Argania Spinosa, molto diffusa in Marocco: da qui il nome dell’Argan “Oro del Marocco”.

Olio di Rosa Mosqueta

L’Olio di Rosa Mosqueta è un ingrediente ricco di proprietà antiossidanti e protettive, usato principalmente per la skin-care anti age. Rispetto all’Olio di Argan, è più spiccatamente dedicato alla cura della pelle matura e danneggiata: ha infatti ottime proprietà illuminanti e schiarenti per macchie e cicatrici.

Olio di Albicocca

Rispetto ai precedenti due oli, ha un maggior permeabilità cutanea e proprio per questo si assorbe rapidamente, lasciando la pelle morbida e vellutata. Ultimamente è uno degli oli che più sto utilizzando sul corpo e sui capelli (è ottimo anche come struccante su viso ed occhi però) proprio perché si assorbe bene e lascia la pelle elastica e morbida. Sui capelli è un ottimo ingrediente lucidante e protettivo, per mitigare i danni di phon e piastra.

Olio di Cocco

Conosciuto principalmente per le sue funzioni di struccante e impacco pre-shampoo, l’Olio di Cocco è il migliore sui capelli perché riesce a penetrare nei fusti capillari ben più profondamente rispetto a tanti altri oli vegetali (anche rispetto a quello di Argan). Se scelto puro e non raffinato ha un ottimo profumo e spesso lo utilizzo anche sul mio bimbo per dei massaggi pre-nanna rilassanti. L’olio di Cocco addizionato a fiori di Tiaré o Gardenia diviene il famoso olio di Monoi.

Olio di Mandorle Dolci

Quest’olio vegetale è ottimo per la cura della pelle molto secca ed è apprezzabile per la sua elevatissima dermocompatibilità che lo rende adatto anche all’uso su bambini, anziani ed in gravidanza. Come tutti gli oli vegetali ha un buon potere elasticizzante ed anche se non è l’unico a possedere questa proprietà è un buon olio per prevenire le smagliature.

Olio di Avocado

Tra gli oli vegetali è uno dei più corposi e dal più alto peso molecolare (inferiore però all’Olio di Semi di Lino). Lo consiglio soprattutto come impacco pre-shampoo per capelli crespi, inariditi e profondamente secchi. Essendo molto ricco sono più che sufficienti 6-7 gocce sui capelli inumiditi come impacco pre-shampoo.

Olio di Germe di Grano

Tra gli oli vegetali il cui uso aiuta a rinforzare e rendere morbidi e setosi i capelli, questo è uno dei più buoni. Il suo utilizzo sui capelli aiuta a renderli meno sfibrati e più corposi e nutriti. Un secondo uso importante di questo olio è per prevenire la sfaldatura delle unghie. Anche sulla pelle secca è un buon olio vegetale anche se personalmente lo trovo migliore e più specifico per i capelli.

Olio di Jojoba

Tra gli oli vegetali è il più leggero, secondo soltanto (per peso molecolare) al Caprylic Triglyceride. Personalmente non sono una grandissima amante di quest’olio vegetale: in passato l’ho molto utilizzato come impacco pre-shampoo ma ora, preferisco utilizzare al bisogno o un olio leggerissimo come il Caprylic Triglyceride, oppure un bell’olio nutriente come l’olio di Argan.

Caprylic Triglyceride

Quest’olietto è un derivato naturale ed è tra gli oli ad uso cosmetico in assoluto il più leggero. È molto versatile, sia puro che come ingrediente per la preparazione di cosmetici fai da te. Come impacco pre-shampoo in poche gocce è tollerato benissimo da qualsiasi tipo di capello (anche non espressamente secco) e si può usare in piccole quantità anche sui capelli umidi prima di procedere all’asciugatura ed al posto dei cristalli liquidi. Per la sua leggerezza e setosità lo consiglio anche per la preparazione di oli secchi per il corpo, dal rapidissimo assorbimento. Il suo tratto distintivo è il tocco asciutto e la capacità di nutrire la pelle senza risultare comedogeno e rimanendo sempre molto leggero.

Eccoti qui ora, come promesso, la tabella riassuntiva che contiene usi e proprietà principali dei vari oli vegetali!

 

tabella_oli_vegetali

 

Clicca sulla tabella per ingrandirla e scaricarla: in questo modo potrai condividerla e usarla anche tu!

Ora non ti resta che scegliere l’olio vegetale più adatto a te!

Visita la sezione Oli & Burri di PrimoBio e scopri tutte le altre proprietà dell’olio che ti incuriosisce.

E se desideri un consiglio scrivimi pure a: info@primobio.it

Tags: , ,