Fondotinta eco bio: 5 consigli per farlo durare!

fondotinta eco bio pelle grassa

Fondotinta eco bio: 5 consigli per farlo durare fino a sera!

Il fondotinta eco bio è senza dubbio da preferire al fondotinta tradizionale perché non contiene siliconi e petrolati, ingredienti che occludono i pori della pelle e possono causare imperfezioni.

Per sua natura, un fondotinta eco bio non può essere completamente oil-free. Gli oli infatti creano la base del fondotinta liquido o in crema, sostituendo i siliconi e la paraffina. Ecco perché, specialmente su una pelle molto grassa, il fondotinta eco bio difficilmente dura fino a sera.

Nel corso del tempo però ho sperimentato con grande successo 5 consigli per farlo durare più a lungo, addirittura fino a sera!

In questo articolo puoi leggerli e impararli anche tu, per metterli subito in pratica:

  1. Come scegliere il miglior fondotinta eco bio

Non tutti i fondotinta eco bio sono uguali: se sai già selezionare il più adatto a te dalla formula, risolvi metà del problema!

Un fondotinta eco bio adatto alla pelle grassa contiene oli vegetali leggeri in quantità superiori agli altri e inizia la sua formula così: acqua + olietti leggerissimi come Caprylic Triglyceride o Coco Caprylate, Ethylhexyl Stearate o Jojoba. Solo verso la metà dell’INCI compaiono oli più ricchi e corposi (come Mandorle, Cocco, Argan, Albicocca, Avocado ecc…) e questo sta a significare che sono contenuti in piccole quantità, tali da non risultare pesanti per una pelle grassa. Un ottimo fondotinta per la pelle grassa è il Fondotinta PuroBio.

  1. Come pulire la pelle prima di applicare il fondotinta

Anche l’applicazione del fondotinta incide moltissimo sulla sua durata. Per applicarlo al meglio, assicurati di avere la pelle perfettamente pulita. Se hai la pelle molto grassa usa una maschera all’argilla prima di truccarti, per asciugare al meglio il sebo ed evitare che sciolga il fondotinta. E appena rimossa la maschera è utile applicare un tonico astringente, come l’Idrolato di Salvia.

  1. Come applicare il fondotinta eco bio per farlo durare fino a sera?

Ho sperimentato vari metodi per applicare al meglio il fondotinta eco bio (sia quando avevo la pelle mista e impura, sia dopo la gravidanza quando si è fortunatamente normalizzata). La metodologia che consiglio è quella di applicarlo con una spugnetta o un pennello, evitando le mani perché sebbene appena lavate non garantiscono una stesura altrettanto performante e rischiano di portare impurità sulla pelle.

  1. Cipria con Caolino: la soluzione migliore!

In caso di pelle molto grassa, la miglior soluzione è fissare il fondotinta con una cipria a base di Caolino (come la Cipria Benecos). Il Caolino è un’argilla e come tale ha ottimi poteri sebo assorbenti. La cipria applicala con una spugnetta o un piumino: in questo modo penetra meglio nella pelle e agisce proprio dove si forma il sebo! Se applichi la cipria solo con il pennello, potrebbe non essere sufficiente!

  1. Ultimo step? Questa non te l’aspettavi!

Hai un’occasione importante e desideri una pelle perfetta, senza ricorrere ai siliconi? Segui questo consiglio (mi raccomando, solo nelle occasioni speciali, per evitare di seccare troppo la pelle!).

Prima di stendere il fondotinta, pulisci la pelle, fai assorbire l’idrolato e… applica un velo di amido di riso con un pennello ampio lasciandolo assorbire. Si, hai capito bene: prima del fondotinta! Pochissimo però, per evitare di rendere difficile la stesura del fondotinta liquido o in crema.

Ed ora, aspetta di vedere i risultati!

Spero che quest’articolo ti sia stato utile e tu vi abbia trovato dei consigli interessanti!

Prima di salutarci, naviga un po’ su PrimoBio: ci sono tanti prodotti utili e tutti selezionati appositamente per te!

E se hai bisogno di un consiglio, scrivimi a: info@primobio.it

Un bacio e a presto,

Deborah

 

Tags: , ,